a cura di Girolamo Monaco, educatore
bionarrazione@virgilio.it - www.bionarrazione.jimdo.com

Calendario

Settembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 << < > >>
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

Avviso

24 Ott 2016 - 15:35:47

La vita quotidiana e le emergenze


La vita dentro il carcere procede a sussulti, con corsi e ricorsi, attraverso ondate cicliche che rendono la vita uguale e sempre diversa, e introducono - dentro la normale regolarità delle azioni quotidiane - eventi improvvisi, inaspettati, ingestibili.


La vita normale del carcere ha quindi bisogno dell'emergenza, come se la mancanza di significato del ritmo quotidiano avesse bisogno di essere arricchita di contenuti per il tramite delle stesse emergenze con fatti nuovi, eccezionali, sconvolgenti e perturbanti: una rissa, un'aggressione, un tentato suicidio, una rivolta, un'emergenza sanitaria.


Questo è il carcere, monotono e irrazionale, regolare e ingovernabile.


No, scusate, più che governabile: reso governabile grazie alle emergenze che sospendono le regole (e sospendendole le confermano), azzerano tutte le relazioni e le conquiste.


L'emergenza permette al sistema di resettarsi e ripartire da zero, così si va avanti e si gestisce il tempo.


Admin · 229 visite · 0 commenti
Parole chiave (tag): Parole chiave (tag) carcere

Link permanente al messaggio intero

http://narrazioni.blogattivo.com/narrazioni-b1/La-vita-quotidiana-e-le-emergenze-b1-p200.htm

Commenti

Niente Commento per questo post ancora...


Lascia un commento

Statuto dei nuovi commenti: Pubblicato





Il tuo URL sarà visualizzato.


Prego inserisci il codice contenuto nelle immagini


Testo del commento

Opzioni
   (Imposta il cookie per nome, email e url)